Acorralada: sinossi dettagliata 1° parte

ATTENZIONE - SPOILER - 

Il seguente post contiene la trama più dettagliata della telenovela 'Acorralada', per cui NON leggete oltre se non volete anticipazioni sull'evolversi della storia :)

ANTEFATTO

Fedora (meglio conosciuta come La Gaviota) è una giovane donna che dalla vita ha avuto tutto: è moglie devota di un ricco impresario e madre di due splendide bambine. Ma la sua buona sorte subisce una dolorosa chiave di svolta quando un'arrivista senza scrupoli di nome Octavia Irazabel posa gli occhi sul suo patrimonio. Aiutata dalla sorella Yolanda e dal proprio compagno, per ottenere il controllo della florida ditta di profumi della famiglia di Fedora, le distrugge la vita: le uccide il marito e le rapisce le figlie. Non contenta, per assicurarsi una vittoria definitiva, fa in modo che sia proprio Fedora a essere condannata per l'omicidio.
Fedora passa ingiustamente molti anni in carcere, nutrendo rancore e meditando vendetta. Ed è proprio la vendetta l'unica cosa che le preme, quando è scarcerata prima del tempo grazie a un indulto. Nonostante l'occasione di rifarsi una vita accanto a Paco, uomo premuroso e padrone di un locale dove la stessa Gaviota trova lavoro come cantante, l'ombra della crudeltà di Octavia Irazabel e il dolore per le tremende perdite subite non le dà tregua. Convinta di aver perso le figlie per sempre, attende il momento propizio per presentare il conto alla sua carnefice.
Octavia nel frattempo, assassinato anche il suo stesso marito per ottenere il pieno controllo della famiglia Irazabel - diventata una delle più potenti e rispettate di Miami - vive nel lusso insieme ai suoi tre figli: il maggiore Maximiliano, Larry e Paola (avuta da una relazione con Paco, che però ne è allo scuro. Soltanto Yolanda conosce il segreto della nascita della nipote).

EVOLVERSI DEGLI EVENTI

Nonostante Fedora sia certa di non incontrare mai più le sue figlie, due anni dopo la sua scarcerazione incrocia il cammino della maggiore Diana. Il caso vuole che una notte si ritrovino entrambe in prigione, entrambe ingiustamente accusate.

Diana e la sorella Gaby, allo scuro dei loro veri natali, sono state cresciute da un'anziana donna che credono la loro nonna. Malgrado i problemi economici, hanno avuto un'infanzia serena in un quartiere popolare di Miami. Diana, bellissima e giudiziosa, ha conseguito con successo il diploma d'infermiera e lavora in ospedale. Purtroppo le sue capacità professionali non sono quello che colpiscono il famoso dottore Ignacio Montiel, che una sera tenta di aggredirla. La ragazza riesce a difendersi e scappare, ma l'uomo, abituato ad averla sempre vinta, per ritorsione l'accusa ingiustamente di furto e tentato omicidio nei suoi confronti. Mettere in dubbi la parola di un rinomato medico è difficile e Diana è formalmente accusata e portata in questura.

Gaviota, invece, è arrestata per aver aggredito un avventore del locale nel tentativo di difendere Caramelo - figlia di Paco- da avance non troppo gradite. La sua situazione è subito chiarita e lei rimessa in libertà, ma intanto ha l'occasione di conoscere Diana. Benché nessuna delle due sospetti chi sia l'altra in verità, nasce subito tra loro un legame istintivo, tanto che Gaviota pagherà anche la cauzione di Diana permettendole di tornare in libertà fino al momento del giudizio. Poi le loro strade si dividono nuovamente.
I guai di Diana sono appena iniziati: è licenziata a causa delle false accuse di Montiel. Tuttavia questa è l'occasione per i fili del destino d'intrecciarsi nuovamente. Grazie a Gaby, che è cameriera proprio presso la famiglia Irazabel, ottiene subito un lavoro come badante dell'abuela Santa, dolce vecchietta con problemi mentali. L'anziana donna, madre del defunto padrone, è invisa a Octavia; se ancora non se n'è sbarazzata, è per l'amore che i nipoti nutrono per lei, soprattutto il suo favorito Max.
Diana conquista con facilità l'affetto della nonnina, ma con altrettanta facilità viene presa di mira dalla matrona. Come se riuscisse a vedere in lei il fantasma dell'antica nemica Fedora, Octavia la prende immediatamente di mira, cogliendo il più piccolo pretesto per umiliarla. Se non la licenzia è solo grazie alla premura di Max, che per difenderla fa fuoco e fiamme.
Infatti, tra Max e Diana è amore a prima vista. 
Max, che ha perso l'amata moglie Marfil due anni prima, è ora fidanzato con l'arrivista Camila -sorella del suo migliore amico - di cui però non è affatto innamorato e non ha nessuna intenzione di sposare. Il suo interesse per Diana è palese a tutti, soprattutto alla misteriosa governante Bruna. 
Nessuno del personale della casa sembra sapere che ruolo abbia Bruna nella famiglia, l'unica certezza è che passa molto tempo in una stanza interdetta al resto della servitù. In realtà Bruna è la cameriera personale della signora Marfil, che non è deceduta come i più credono ma soltanto in coma. L'idea è stata di Octavia, che per contenere lo scandalo e per il bene di Max ha ritenuto più conveniente far passare la nuora per morta. E nessuno, in famiglia, osa contraddire Octavia.
Ossessionata dal preservare la posizione sociale di Marfil malgrado le sue condizioni, Bruna sorveglia da sempre Max. E, se il suo interesse per Camila non le ha mai destato preoccupazione, l'arrivo della bella Diana scatena la sua ira. Per evitare che tra i due giovani s'instauri un legame sentimentale, tenta dapprima di mettere Diana nei guai col lavoro, poi escogita un astruso piano con la complicità di Deborah, sorella di Marfil. A causa della sua vita dissoluta e criminale, l'esistenza di Deborah è sempre stata un segreto; nessuno degli Izarabel la conosce.
Deborah non è solo la sorella segreta di Marfil, ma la gemella identica: Bruna le propone di prendere il posto di Marfil, riconquistandone la posizione sociale accanto al legittimo marito. A Deborah poco importa della sorella, tra cui non è mai corso buon sangue, ma non si lascia scappare l'occasione di diventare una ricca signora, per di più sposata con un uomo aitante.
Mentre le due preparano il terreno per il "miracoloso risveglio di Marfil", la relazione tra Diana e Max, nonostante ostacolata anche da Octavia, che mai permetterebbe a un'infermiera qualsiasi di avvicinarsi al primogenito - soprattutto una per cui prova una viscerale antipatia -, si fa sempre più intensa. La purezza d'animo e la forza di Diana colpiscono Max a tal punto, da spingerlo anche contro la madre pur di difenderla. Dopo contrasti e peripezie, Max e Diana cedono alla reciproca attrazione e al sentimento di un amore troppo forte da rifiutare. I due iniziano a frequentarsi e Diana resta incinta, ma l'improvvisa "ricomparsa" di Marfil - di cui un tempo Max era perdutamente innamorato - si abbatte su di loro come un uragano facendo crollare le loro già scarse possibilità di avere un futuro insieme.
Nella disperazione Diana, convinta di non poter stare con Max, accetta di sposare Diego, suo grande amico da sempre invaghito di lei. Ma la sorte riserva altre tragedie per la povera Diana: il giorno delle nozze Ignacio Montiel, ancora roso dal rancore per il rifiuto subito e per la sentenza di innocenza ottenuta dalla ragazza in tribunale, spara a Diego colpendolo alle gambe e lasciandolo paralizzato. Con Marfil-Deborah decisa a reclamare il suo posto nella famiglia Irazabel da una parte, e la nuova condizione di Diego dall'altra, il rapporto tra Max e Diana sembra davvero destinato a una frattura definitiva.
Ma nel piano di Bruna/Deborah - assurdo quanto vincente - interviene un fattore imprevisto.

Nel frattempo Marfil è stata segretamente trasferita in un'altra casa e lasciata alle cure di Isabel, zia di Andrès - primo marito di Deborah. L'uomo accetta di collaborare per convenienza, ma nutre un profondo odio nei confronti dell'ex moglie, che lo ha abbandonato anni prima per andarsene in cerca di opportunità migliori; questo astio tra i due sarà uno dei motori che spingerà gli eventi futuri a prendere una certa piega...
Marfil, portata a Houston per delle cure innovative, si riprende e, resasi conto della situazione, non se ne sta con le braccia incrociate lasciando che la sorella si goda la sua fortuna, e suo marito. Infatti, nonostante l'apparenza angelica che aveva conquistato Max, la perfidia di Marfil non ha niente da invidiare alla sorella. A suo tempo, lei stessa aveva ingannato Max.
Decide così di pareggiare i conti, e...

To be continued...

Seconda parte: il piano di Marfil e la storia tra Gaby e Larry.
----------------------------------------------------------------------

I fatti e la trama sono stati tradotti da Wikipedia.org (En.), mentre la rivisitazione narrativa è tutta colpa del mio libertino inventio.

0 commenti