La esclava blanca

Questa mattina prima di pranzo cercavo un video in inglese su Youtube, per fare pratica di listening (😏 notare il linguaggio cool), e ho trovato per caso la prima puntata di una telenovela colombiana già conclusa. Ho pensato subito di segnalarvela perché è proprio il genere che piace a noi affezionati alle belle storie romantiche, intricate e, qui, pure piene d'azione. Stile Lady Channel, insomma, tanto per capirci.
Appena l'ho vista, pur essendo molto diversa per trama, mi ha ricordato la mitica Cuore Selvaggio. Io la guardavo con la coperta sulle ginocchia e la cioccolata calda durante le feste natalizie, allora ero alle superiori (😥...) 
In ogni caso, ecco le presentazioni...

Titolo: La esclava blanca (The White Slave)
Paese di produzione: Colombia
Produttori: Juliana Barrera
Episodi: 61 (55 minuti circa ciascuno)
Programmazione: Caracol Tv, gen.2016 - apr. 2016
Tag: romance, storico, dramma
Trama: Perché il sangue ha lo stesso colore, racconta la storia di Victoria Quintero, rimasta orfana a pochi mesi dalla nascita. Figlia di marchesi proprietari terrieri all'epoca della schiavitù (XIX sec.), viene salvata dalla sua tata, una schiava che la cresce insieme alla propria famiglia e ad altri ex schiavi sfuggiti ai padroni. Vittoria  vive un'infanzia e un'adolescenza felici finché la sua felicità è bruscamente interrotta da un altro tragico evento. Nella sua mente si forma allora un'idea assillante: riscattare il proprio nome e vendicare l'assassinio dei genitori. E per farlo tornerà nel suo paese natio sotto falsa identità... 
Il trailer è molto esplicativo (anche troppo per me che non amo spoiler) e delinea bene quale può essere lo sviluppo della storia. Ha tutti gli elementi classici del romance d'oltreoceano: amore molto contrastato e molto passionale, intrigo familiare e dramma. Lieto fine. Il plot non è nuovo ma troppo accattivante per passare inosservato: Victoria, figura femminile bella e volitiva, determinata e pronta a tutto per raggiungere il suo scopo e riscattare il suo amore. Paesaggi bellissimi e una ricostruzione storica accurata, grande cast di attori. E poi... l'espediente della finta identità per imbrogliare gli imbroglioni non vi ricorda nulla? Perché a me ha ricordato subito Revenge, la famosa serie statunitense ormai conclusa che io ho amato alla follia (almeno le prime serie). Sì, va bene, anche Il Conte di Montecristo, prima ancora. Forse, e dico forse...😆 È un plot che non delude mai e a cui io non so resistere.
La produzione ha riscosso un enorme successo in patria e all'estero. Già andato in onda in svariati paesi: Telemondo. Chelevision, Canal Sur, per citarne alcuni, spero che arrivi presto anche da noi (non ho trovato info a riguardo ma spero di averne presto). Ha riscosso consensi ma anche critiche per il linguaggio e le scene considerate troppe violente con cui nella telenovela si descrive la schiavitù. La produzione ha risposto ribadendo che ogni particolare è frutto di un approfondito studio storico, accuratezza conferma da eminenti professori universitari.

Di seguito il trailer e la prima puntata (in spagnolo sub. inglese) dal canale ufficiale di Caracol Tv




Mini Sinossi tradotta dal mitico Wikipedia.en per i più curiosi

Victoria Quintero era una neonata quando l'avidità di un rivale della sua famiglia ha assassinato i suoi genitori. Salvata dalla tata Lorenza, viene cresciuta in un villaggio nascosto nella foresta, insieme ad altri schiavi scappati al giogo dei padroni. Lì vive felicemente l'infanzia e l'adolescente, imparando ad amare la cultura dell'Africa e assaporando la libertà e il suo primo amore, Miguel. Un giorno però il villaggio viene attaccato, Miguel venduto come schiavo e Victoria, essendo bianca, rimpatriata in Spagna dove tentano di inculcarle "un'educazione più consona" all'interno di un convento. Inutile dire che la sua resistenza a tale cambiamento è coriacea. Dopo svariati tentativi di fuga, decide di volgere la situazione a suo favore e dedicare tutte le energia a un unico scopo: tornare nella terra natia per ritrovare la sua famiglia adottiva e il suo amore Miguel, e riscattare il proprio nome e rendere giustizia ai genitori. Per attuare questa vendetta cambia identità e riesce a farsi sposare da un nobile proprietario terreno, Nicolás Parreño, che è in realtà l'artefice della morte dei suoi parenti. Nel suo paese natio riesce a incontrare Miguel. Victoria farà di tutto per liberare dalla schiavitù i suoi fratelli e Miguel dalla schiavitù e impartire a Nicolàs la giusta punizione.
Fonte: Wikipedia.en

E per i super curiosi (perché so per esperienza che ad alcuni di voi piace sapere proprio tutto prima e durante la visione 😉😉c'è anche la sinossi dettagliata per episodio, che questa volta non ho fatto io perché ci ha già pensato qualcun altro. Vi lascio il link del primo post di questa fantastica blogger che ha postato il suddetto prezioso materiale, ricco tra l'altro di immagini (i successivi li trovate clikkando nei tag relativi):

LINK ALLA SINOSSI PER EPISODIO ⏩ Amore e altri demoni

(http://amoreealtridemoni.blogspot.it/2016/02/la-esclava-blanca-colombia-2016-prime.html)

E anche per questa volta è tutto, io mi posso ritirare e tornare dal mio libro in lettura

Alla prossima
Vi

0 commenti

Grazie per il tuo contributo. Il commento non è stato mangiato da blogger ma è in attesa di essere approvato. Comparirà appena sarà avvistato :)