London Underground

Ecco il frutto di un altro scambio avvenuto alla mia cassetta del BookCrossing. Il primo volume della serie investigativa incentrata sul personaggio di Neal Carey, libro d'esordio dell'autore Don Winslow che pur avendo visto la luce delle librerie internazionali nel lontano 1991, è arrivato a noi soltanto nel 2016. Come si suol dire, meglio tardi che mai.

Buon BookCrossing!
❥Vi


Titolo: London underground
Serie: Le indagini di Neal Carey vol. I
Autore: Don Winslow
Edizione: Enaudi
ISBN: 9788806214340
Pag.: 411
Prezzo: € 16,00, ebook € 7,99
Neal Carey era un ragazzino che viveva di espedienti nel West Side di New York quando Joe Graham lo ha scoperto e lo ha affiliato a una misteriosa agenzia del New England, gli Amici di Famiglia, che per i suoi facoltosi clienti è disposta a fare di tutto. Con i soldi degli Amici di Famiglia Neal è andato all'università, ma quello che gli serve per il suo lavoro - cose come pedinare qualcuno senza essere visti a perquisire un appartamento senza lasciare tracce - gliel'ha insegnato Graham. Ora, però, l'agenzia ha deciso di riscuotere il proprio credito. Allie Chase, la figlia adolescente e ribelle di un potente senatore, è sparita a Londra, e Neal ha l'incarico di riportarla a casa. Per riuscirei dovrà infiltrarsi nella comunità punk della capitale inglese, un ambiente che gli è sconosciuto e che potrebbe rivelarsi complicato anche per uno cresciuto in strada come lui.
Commento: Il grande pregio di questo libro è il personaggio che dà il nome alla serie ed è l'indiscusso protagonista della storia: Neal Carey, uno studente di letteratura che lavora per gli “Amici di Famiglia”, una misteriosa agenzia che risolve i problemi inconfessabili dei facoltosi clienti di una banca. Neal è un Oliver Twist moderno, indimenticabile personaggio della letteratura inglese citato astutamente dall'autore. Con un infanzia difficile alle spalle, viene riscattato dall'investigatore privato Graham che riesce a mettere a frutto le doti di borseggiatore del ragazzo e trasformarlo nel suo degno successore. Neal, giovane, intelligente, amante dei libri, sagace e dotato di ironia è una figura accattivante e irresistibile. E il fatto che non sia un tipico topo da biblioteca ma neppure un adone perfetto, non sa guidare e tanto meno fare a botte, nel caso affronta una rissa con il cervello, lo rende ancora più simpatico. Neal ha una psicologia complessa, ben delineata e coerente con i suoi pensieri e le sue azioni. Altri personaggi, come quelli del suo mentore Graham, sono altrettanto ben caratterizzati ma lui regge quasi da solo il romanzo.
Pur essendo Neal americano, l'ambientazione principale è l'Inghilterra, la Londra punk e trasgressiva degli anni Ottanta, dove il nostro eroe si mette sulle tracce di Allie, la figlia adolescente di un politico scappata di casa. Anche il personaggio di Allie non mi è dispiaciuto e, nonostante sia approfondito soltanto nella seconda metà del libro, sono riuscita a instaurare una certa empatia con lei. Nel suo caso, come in quello di Neal, è una figura credibile, pur se dalla psicologia prevedibile.
La Londra di quel periodo, nelle sue sfaccettature più oscure e miserabili, è abbondantemente raffigurata dalle considerazioni di Neal che, grazie al suo passato, ne comprende bene le dinamiche. Se il libro si compone formalmente di parti, personalmente credo lo si possa dividere in due: la prima maggiormente incentrata sulla vita di Neal, svelandone i retroscena, soprattutto episodi della sua formazione di investigatore con l'uomo che lui chiama papà, Graham, e il quadro di una Londra che Winslow dimostra di conoscere in profondità. Nella seconda, invece, il tema investigativo prende davvero il via e la ricerca di Allie assume un ruolo più centrale; la storia è ravvivata da diverse scene d'azione di grande presa sul lettore, capaci pure di suscitare risate dissacranti.
Se da un lato sia l'approfondimento dell'evoluzione del protagonista è un merito ed è necessaria per renderlo quel personaggio intrigante che è, sia la descrizione del contesto storico rende più interessante il romanzo, dall'altro il suo incarico investigativo finisce per affogarci dentro e restare in ombra per gran parte della prima metà del libro; forse anche per come l'intreccio narrativo è sviluppato. Ciò nonostante ho trovato il libro una lettura interessante e piacevole, grazie anche allo stile molto scorrevole di Winslow che, da bravo ex investigatore privato, dimostra tutta la sua conoscenza in campo investigativo.  

Il Caffè ♡  Neal Carey

0 commenti

Grazie per il tuo contributo. Il commento non è stato mangiato da blogger ma è in attesa di essere approvato. Comparirà appena sarà avvistato :)